Cos'è il PFU

PFU contributo smaltimento pneumatici fuori uso

Il PFU è l'eco-tassa per lo smaltimento del pneumatico resa obbligatoria dal settembre 2011.

Lo smaltimento degli pneumatici è un problema ambientale!

Il pneumatico fuori uso è:

  • un rifiuto altamente inquinante ed è scarsamente biodegradabile
  • altamente pericoloso ed inquinante in caso di incendio
  • ristagna l'acqua con il conseguente proliferare di insetti

Continua a leggere la nostra guida e se hai difficoltà ...
Contattaci!


Quando si paga il PFU?

Il PFU lo paghiamo in anticipo e cioè al momento dell'acquisto! E' quindi da intendersi per il futuro smaltimento degli pneumatici appena acquistati.

Il PFU è obbligatorio

Se acquisti online non devi pagare il PFU al gommista, in quanto lo hai già pagato. Se il gommista ti chiede di pagarlo potrai mostrargli la fattura dell'acquisto online dove è riportato.


Come viene utilizzato il PFU?

1

Il rivenditore

Il rivenditore al momento dell'acquisto dei pneumatici paga il contributo al fornitore.

2

Il produttore

Il produttore utilizza il PFU incassato per finanziare il consorzio che si occupa dello smaltimento.

3

Il consumatore

Il consumatore paga il PFU al rivenditore che ha anticipato il contributo al produttore.

4

Il consorzio

Il consorzio utilizza il PFU incassato per ritirare gli pneumatici gratuitamente presso il gommista e avvia le procedure di smaltimento.


Quanto costa il PFU?

Il contributo ambientale è un importo variabile in relazione al tipo di pneumatico e al suo peso e potrà diminuire nel tempo man mano che il sistema nel suo complesso sarà entrato a regime.

E' possibile consultare le tabelle aggiornate direttamente sul sito di EcoPneus e EcoTyre

La tabella di riferimento al 01 Gennaio 2016 riporta:

  • per le Autovetture un contributo di € 2,30 a pneumatico + IVA
  • per i motocicli un contributo di € 1,10 a pneumatico + IVA